Svizzera, migliorano le stime del Pil e l’export

Buone notizie sul fronte macroeconomico per la Svizzera. Secondo le stime della Seco, la Segreteria di Stato dell’economia, il Pil elvetico crescerà dell’1,5% quest’anno e non dell’1,4% come previsto in precedenza, mentre per il 2017 è prevista un’ulteriore accelerazione dell’1,8 per cento. Inoltre, sempre secondo la Seco, la disoccupazione dovrebbe assestarsi...

Monetary policy, good or evil?

Di Bruno Cavalier, Chief Economist Oddo Group Worst-case scenarios have been averted in recent months – yet again, we would be tempted to say. The oil price has not fallen to $ 20, China is still standing, the dollar has stabilised and Brexit is no longer causing many jitters. Instead of these much feared catastrophes, global manufacturing activity is shuddering back to life, downward pressures on...

Crescita del Pil Usa rivista al ribasso

A cura di Björn Eberhardt, Head of Global Macro Research, Credit Suisse La seconda stima del PIL USA del T1 è stata pubblicata venerdì 29 maggio. La revisione al ribasso della crescita era ampiamente prevista anche se il calo (–0,7% su base trimestrale) non è risultato consistente come previsto (–0,9% trimestre su trimestre). Come enfatizzato nell’Investment Weekly del 22 maggio, il PIL del...

Svizzera, Fmi taglia la stima crescita del Pil

Il Fondo monetario internazionale (Fmi) ha tagliato le stime di crescita del Pil della Svizzera per il 2015 a +0,75% contro il +1,6% previsto in precedenza. La causa, principalmente, è imputabile al l rafforzamento del franco svizzero rispetto alle altre valute. Altri fattori che incidono negativamente sulla congiuntura sono poi, a detta del Fmi, le incertezze che regnano attorno all’attuazione...

Svizzera, i riviste al ribasso le previsioni sul Pil 2015

Le prospettive di crescita economica in Svizzera sono meno rosee in base alle stime di Economiesuisse e secondo quanto riportato dal sito della Rsi. L’organizzazione ha infatti rivisto al ribasso le previsioni sul prodotto interno lordo, che dovrebbe crescere dell’1,8% quest’anno e dell’1,6% nel 2015. In giugno si attendeva invece un aumento del 2,3 e del 2%. Il motivo di questa revisione è...

Pil, Svizzera: +2% nel primo trimestre. Italia: l’Istat stima per il 2014 un +0,6%

Il Pil svizzero cresce a un ritmo del 2% mentre in Italia la stagnazione continua a farla da padrone. Nel dettaglio, la Segreteria di Stato dell’economia rossocrociata ha pubblicato i dati relativi al prodotto interno lordo della Svizzera che, nel primo trimestre di quest’anno, è aumentato del 2% rispetto allo stesso periodo del 2013. E in rapporto agli ultimi tre mesi del 2013 la crescita è...

Svizzera, attesi ulteriori incrementi del Pil e un calo della disoccupazione

In base a quanto affermato dalla la Segreteria di Stato dell’Economia, confermando quanto stimato in dicembre, la ripresa della congiuntura in Svizzera quest’anno e nel 2015 dovrebbe continuanre a consolidarsi. Nel dettaglio, dopo l’aumento registrato nel 2013 (2%), la crescita del Pil dovrebbe attestarsi nel 2014 al 2,2% e l’anno successivo al 2,7 per cento. Merito, affermano dalla Segreteria...

Bns, tassi invariati e Pil previsto in crescita al 2% nel 2014

Bns
Come da attese, la Banca Nazionale Svizzera (Bns) ha lasciato invariati i tassi di interesse nella banda di oscillazione fra lo 0 e lo 0,25 per cento. Immutato anche il tetto massimo del cambio euro/franco rimarrà fisso a 1,20 franchi. L’istituto, inoltre, ha previsto per l’anno prossimo una crescita del Pil di circa il 2% mentre, per quanto riguarda le stime relative al 2013 ha confermato...

Fmi, rivista al ribasso la crescita del Pil mondiale e degli emergenti. Migliora l’outlook sull’Eurozona

Il Fondo Monetario Internazionale (Fmi) ha rivisto al ribasso le previsioni sulla crescita mondiale: il Pil globale stimato per quest’anno è ora atteso in salita del 2,9% contro il precedente 3,1%. Nel 2014 il Pil dovrebbe invece aumentare “solo” del 3,6% contro il 3,8% previsto a giugno. Sforbiciata inoltre alle stime sui Paesi emergenti il cui Pil è atteso quest’anno in salita del 4,5%...

World Bank taglia le stime sulla crescita del Pil in Asia. A cominciare dalla Cina

A un giorno dalla riapertura dei mercati cinesi dopo la Golden Week, la World Bank ha tagliato le previsioni di crescita per i Paesi in via di sviluppo dell’Asia Orientale per questo e per il prossimo anno. “La causa della revisione – affermano gli analisti di Wings Partners – è l’instabilità finanziaria apparsa recentemente su questi mercati e il rialzo dei tassi di riferimento in molti...