Smi di forza sopra il secondo target e verso la resistenza di 9.370 punti

smi
Candela di forza per il future sullo Smi di marzo 2018 che si riporta a ridosso della resistenza di 9.365/70 punti. Lasciandosi alle spalle un mini-ga tra 9.323 e 9.324. Nel dettaglio, dopo un avvio a 9.340 e un minimo a 9.324, il derivato è risalito fino a 9.372 punti chiudendo a quota 9.362 punti. Superando così, con il ritorno sopra 9.335, il secondo target al rialzo a 9.365 punti. Intanto lo...

Smi in laterale ma centra il primo target al ribasso e al rialzo

smi
Candela di indecisione per il future sullo Smi di marzo 2018 che tuttavia rimane ancora sotto la soglia dei 9.300 punti. Nel dettaglio, dopo un avvio a 9.295 e un minimo a 9.266, il derivato è risalito fino a 9.323 punti chiudendo a quota 9.298 punti. Superando così, con la violazione di 9.285 il primo target al ribasso a 9.270, e poi, con il ritorno sopra 9.300, il primo target al rialzo a 9.320...

Etp, flussi boom sull’argento

A cura di Etf Securities Gli ETP su metalli industriali interrompono la serie positiva di due settimane di afflussi, registrando disinvestimenti per 130,4 milioni di dollari dovuti alle prese di beneficio degli investitori dopo i forti incrementi di prezzo. I deflussi si sono concentrati sugli ETP su ampi panieri per complessivi 118,4 milioni di dollari. Prevediamo che la carenza dell’offerta proseguirà...

Lo Smi si conferma sopra quota 9.300 punti

smi
Candela bianca, venerdì 8, per il future sullo Smi di dicembre che rimane così sopra la media mobile a 21 sedute e anche sopra quota 9.300 punti. Resta poi sempre aperto il gap tra 8.976 e 8.957 punti. Nel dettaglio, dopo un avvio a 9.309 e un minimo a 9.282, il derivato è tornato fino a 9.339 punti chiudendo a quota 9.321 punti. Intanto lo Stocastico resta vicino alla zona di ipervenduto ma ora...

Etp, flussi al top sulla robotica

A cura di Etf Securities Settimana scorsa gli ETP legati alla robotica hanno beneficiato di investimenti per 51 milioni di dollari, il record assoluto di afflussi settimanali, portando le masse in gestione a superare per la prima volta il miliardo di USD. È il quadro che emerge da una fruttuosa stagione degli utili: dalla pubblicazione dei risultati aziendali, ormai conclusa al 92%, gli utili e le...

Smi in calo, raggiunti il secondo target al rialzo e al ribasso

smi
Rimane in fase laterale il future sullo Smi di dicembre che si riporta tuttavia sotto quota 9.300 punti. Resta poi sempre aperto il gap tra 8.976 e 8.957 punti. Nel dettaglio, dopo un avvio a 9.314 e un top a 9.361, il derivato è tornato fino a 9.257 punti chiudendo a quota 9.260 punti. La rottura di 9.320 ha permesso il superamento del secondo target rialzista a 9.350, mentrela successiva violazione...

Bernardi (Diaman Scf): “Cryptovalute, un’opportunità anche per gli intermediari tradizionali”

Durante la settima edizione del Lantern Fund Forum e di Lugano Daniele Bernardi, amministratore delegato di Diaman Scf, ha fatto notare ai microfoni di FinanzaOperativa come le cryptocurrencies, come per esempio il Bitcoin e l’Ethereum, e la blockchain rappresentano tutt’altro che una spina nel fianco degli emittenti di banche, emittenti e altri investitori istituzionali. Sono invece un’occasione...

Lo Smi prosegue il recupero e sfiora il terzo target rialzista

smi
Seconda candela bianca consecutiva per il future sullo Smi di dicembre che prosegue il rimbalzo che ha riportato i corsi verso la soglia dei 9.200 punti. Resta ancora aperto il gap tra 8.976 e 8.957 punti. Nel dettaglio, dopo un avvio a 9.136 e un minimo a 9.111, il derivato è tornato fino a 9.186 punti chiudendo a quota 9.178 punti. Il recupero di 9.130 ha così permesso di sfiorare il terzo target...

Lo Smi rimbalza e supera il terzo target al rialzo

smi
Come ipotizzato ieri, il future sullo Smi di dicembre sta provando un rimbalzo che ha riportato i corsi sopra la soglia dei 9.100 punti. Resta ancora aperto il gap tra 8.976 e 8.957 punti. Nel dettaglio, dopo un avvio a 9.114 e un minimo a 9.080, il derivato è tornato fino a 9.155 punti chiudendo a quota 9.135 punti. La rottura di 9.100 ha così permesso di centrare il terzo target ribassista a 9.150...

Etp, deflussi al top sul petrolio

petrolio energy wti brent
A cura di Etf Securities Gli ETP sul greggio hanno subito i maggiori deflussi dal dicembre 2016 per le prese di beneficio degli investitori dopo gli ultimi rialzi delle quotazioni. La scorsa settimana il maggior rischio geopolitico è stato integrato nel prezzo del Brent, che è quindi rincarato del 2,3%. Il decimo deflusso consecutivo dagli ETP, pari la scorsa settimana a 109,1 milioni di USD, è...