Smi in calo, raggiunti il secondo target al rialzo e al ribasso

Hai domande o commenti? Scrivi a info@finanzaoperativa.com

smi

Rimane in fase laterale il future sullo Smi di dicembre che si riporta tuttavia sotto quota 9.300 punti. Resta poi sempre aperto il gap tra 8.976 e 8.957 punti. Nel dettaglio, dopo un avvio a 9.314 e un top a 9.361, il derivato è tornato fino a 9.257 punti chiudendo a quota 9.260 punti. La rottura di 9.320 ha permesso il superamento del secondo target rialzista a 9.350, mentrela successiva violazione di 9.300 al secondo al ribasso a 9.265 punti. Intanto lo Stocastico si riavvicina alla zona di ipervenduto, mentre la media mobile a 21 passa ora a 9.238 punti e lavora da supporto.

Il future dovrebbe quindi ora recuperare area 9.300 (target intermedi a 9.270 e 9.285). Dal punto di vista operativo sarebbe un segnale di recupero e il derivato avrebbe spazio di recupero in direzione di 9.320, 9.335 e 9.350 punti. Poi 9.365, 9.380 e 9.400 punti. Per contro, con la violazione di 9.250 lo Smi avrebbe primi supporti a 9.235, 9.220 e 9.200; poi 9.180, 9.165, 9.150, 9.135, 9.120 e 9.100 punti.  M.M.

Swi20Dec17Daily

Share this post: