Etp, l’analisi dei flussi di Etf Securities

Hai domande o commenti? Scrivi a info@finanzaoperativa.com

etf

A cura di Etf Securities

Nel periodo in esame gli stili azionari tematici come robotica e sicurezza informatica hanno beneficiato di investimenti per 27,3 milioni di USD. “La robotica continua a incontrare il favore degli investitori, con afflussi complessivi per 81 milioni di USD da inizio anno, di cui 52 milioni di USD da inizio mese”, ha affermato Massimo Siano, Executive Director – Head of Southern Europe di ETF Securities.

La scorsa settimana gli ETP sull’energia hanno accusato deflussi per 23,3 milioni di USD, in quanto gli investitori hanno realizzato plusvalenze. Venerdì l’International Energy Agency (IEA) ha dichiarato che il mese scorso le forniture di petrolio sono diminuite di circa 1,5 milioni di barili al giorno (bg), di cui 1 milioni di bg riconducibile alla riduzione della produzione operata dall’OPEC. A gennaio il cartello ha effettuato il 90% dei tagli promessi. Tuttavia, l’aumento significativo delle importazioni di greggio statunitensi (salite al livello più alto degli ultimi quattro anni e mezzo) e la crescita tendenziale del numero di pozzi negli Stati Uniti hanno compensato in parte la riduzione dell’offerta di petrolio, a suggerire che il recente rincaro dell’energia sia stato eccessivo. “Gli investitori hanno incamerato profitti a fronte del limitato potenziale di rialzo dei prezzi nel medio termine”, ha dichiarato Siano.

Proseguono gli afflussi negli ETP sull’oro, il cui prezzo ritorna ai livelli del novembre 2016. Gli ETP sull’oro hanno registrato investimenti per 8,2 milioni di USD, in quanto il prezzo del metallo giallo ha toccato brevemente quota 1.240 USD/oncia (in rialzo dai 1.220 USD/oncia della settimana precedente). Il calo di 10 pb dei Treasury USA decennali all’inizio della scorsa settimana ha dato sostegno all’oro. “Crediamo che la forte incertezza geopolitica limiterà le pressioni al ribasso sulle quotazioni dell’oro”, ha aggiunto Siano.

I solidi afflussi da 6,4 milioni di USD negli ETP sul cacao nel periodo in esame suggeriscono un’ondata di acquisti tattici, in quanto il prezzo è sceso a un minimo quinquennale.  Il ribasso del 6,3% della scorsa settimana ha portato le quotazioni del cacao a 2.338 USD/tonnellata, il livello più basso degli ultimi cinque anni. Il calo del prezzo rispecchia una correzione dovuta a una produzione superiore alle attese, mentre l’Harmattan, un vento secco e polveroso che secondo le previsioni iniziali avrebbe dovuto distruggere il 50% dei raccolti globali, non si è materializzato. “Crediamo che l’attuale minimo pluriennale del prezzo del cacao sia percepito come un segnale d’acquisto dagli investitori contrarian”, ha detto Siano.

Gli ETF su obbligazioni corporate europee hanno patito deflussi per 4,3 milioni di USD. Riteniamo che la decisione della BCE di ridurre gli acquisti mensili di titoli di 20 mrd di EUR dopo aprile, abbinata alla significativa incertezza suscitata dalle prossime elezioni presidenziali, potrebbe aver smorzato l’interesse degli investitori per le obbligazioni societarie europee. “La candidata di estrema destra all’Eliseo, Marine Le Pen, attualmente seconda nei sondaggi, ha promesso il ritorno del franco francese, minacciando di ridenominare in valuta locale 1,7 milioni di EUR di debito francese in caso di vittoria e agitando lo spettro del default”, ha affermato Siano.

image002

Share this post: