Il Renminbi è la quarta moneta più utilizzata al mondo

Le ultime rilevazioni dell’indicatore RMB Tracker di SWIFT mostrano come la valuta cinese sia entrata tra i primi 4 posti della classifica delle monete più utilizzate per i pagamenti al mondo nello scorso agosto, superando lo Yen giapponese e raggiungendo la quota record del 2.79% del totale dei pagamenti globali. Negli ultimi 3 anni, la valuta RMB ha superato 7 altre valute  nella classifica,...

Scegliere il Forex broker in 5 passaggi

Fare trading sul Forex è molto complesso. Al di la di quello che si legge in alcuni siti di informazione, infatti, il forex è uno dei mercati finanziari più complicati in cui investire per via dell’alto tasso di volatilità che contraddistingue le valute. Va anche detto che nel forex operano tutti i più importanti protagonisti del mondo della finanza: dalle banche centrali dei singoli paesi...

Euro/Sterlina vicino ai massimi in vista della Bce

di Vincenzo Longo, market strategist di IG L’euro questa mattina sembra beneficiare dei buoni dati macro arrivati dagli indici PMI dei servizi di agosto. L’attività economica rimane solida e in espansione in gran parte dei Paesi della zona euro. Buono i contributi arrivati in modo particolare dall’Italia e dalla Germania che continuano a mostrare segnali di accelerazione. Queste...

Yuan cinese verso la trasparenza

A cura di Peter Sengelmann, Senior Portfolio Manager, Emerging Market & Asian Debt – Local Currency e Local Bonds di NN Investment Partners L’11 agosto lo yuan è sceso dell’1,9% contro il dollar USA. A prima vista questa svalutazione attuata dalla Banca Popolare Cinese è sembrata favorevole. Quando l’Argentina abbandonò l’ancoraggio al dollaro nel 2001, il Peso crollò del 40% in...

Si rafforza il dollaro e recupera il petrolio

Pil positivo negli Usa a +3.7%, contro attese pari a 3.2% e un dato precedente a +2.3%, con il dollaro acquistato contro le valute europee e, in misura minore, contro lo yen e non contro le commodity currencies. Dollaro dunque che mantiene le decorrelazioni viste nel corso delle ultime sedute pur di fronte a dati che avrebbero potuto far tornare movimenti all’unisono del biglietto verde, uno scenario...

Yen sugli scudi, oro non più rifugio

La giornata di ieri è stata di recuperi tecnici sui listini dopo il lunedì nero del 2015. Continuano a mostrarsi valide le correlazioni che vedono lo yen come principale valuta rifugio, in grado di salire di fronte a vendite di rischio e viceversa, con il dollaro americano che oggi ha effettuato dei tentativi di ricorrelazione contro le principali divise, non riusciti per quanto concerne il dollaro...

Guerre monetarie in Asia?

Il deprezzamento dello yuan cinese difficilmente segnerà l’inizio di svalutazioni monetarie competitive in Asia. Anche se il movimento è stato certamente scatenato da forze economiche reali non ritengo si tratti del primo passo verso una serie di svalutazioni future. Perché? Sono convinto che uno degli obiettivi principali delle autorità cinesi sia quello di elevare lo yuan allo status di valuta...

Lo yuan calerà, ma non è guerra valutaria: la view di Petercam

A cura di Hans Bevers, Senior Economist, Petercam Nel periodo immediatamente successivo alla crisi finanziaria globale del 2008, gli osservatori a livello mondiale erano rimasti stupiti della performance straordinaria della Cina in termini di crescita. Tuttavia, l’entusiasmo di molti è poi sbiadito, in particolare dal 2013 quando i tassi d’interesse interbancari sono schizzati alle stelle una...

Forex: come scegliere il broker più affidabile

Il mondo del trading online si è reso sempre più di facile accesso. Merito, certamente, dei numerosi broker che nel corso degli anni hanno avuto il merito di affacciarsi sul mercato italiano proponendo offerte di grandissima convenienza, e piattaforme dalla grande fruibilità, in grado di far avvicinare anche i neofiti agli investimenti finanziari sul web. Tuttavia, se da una parte l’elenco...

Nella guerra valutaria la sterlina guadagna su tutti. Petrolio ai minimi da sei anni

Le svalutazioni della PBoC hanno rimesso i riflettori sulle cosiddette “guerre valutarie”, ovvero alla lotta tra i vari paesi per deprezzare la propria divisa e ottenere dei vantaggi competitivi per le proprie imprese domestiche. Ma sono veramente “guerre valutarie”? Crediamo che al momento siano soprattutto i fattori fondamentali a muovere il mercato valutario e non decisioni unilaterali...